Honda conclude la partecipazione al Campionato del Mondo di Formula Uno



TOKYO, Giappone, 2 ottobre 2020


Honda Motor Co., Ltd. ha annunciato oggi di aver deciso di concludere la sua partecipazione al Campionato mondiale FIA ​​di Formula Uno


Il costruttore giapponese fornisce i propri motori a Red Bull (secondo anno) e Alpha Tauri (terzo anno) dopo un difficilissimo rientro con la McLaren avvenuto nel 2015. Proprio con la Red Bull, Honda aveva cominciato a raccogliere grandi soddisfazioni vincendo con Max Verstappen e Pierre Gasly due Gran Premi con due diverse monoposto nel 2020 e tre nel 2019 con la Red Bull del pilota olandese. La scelta di uscire dalla F1 è figlia di un cambio di strategia aziendale: l'obiettivo per il 2050 è quello delle emissioni zero, investendo sulla propulsione elettrica e a celle di combustibile. Per riuscirci, Honda destinerà maggiori risorse, umane ed economiche, al reparto ricerca e sviluppo, sfruttando l'esperienza accumulata in questi anni nella serie regina. Ma questo capitolo, ora, è destinato a chiudersi.


Da Tokyo spiegano che l’industria dell’automobile sta attraversando un periodo di grandissima trasformazione:


"L'industria automobilistica sta affrontando un periodo di trasformazione unico, negli ultimi cento anni. Da tempo abbiamo iniziato a comunicare l'intenzione di concentrarci sulla creazione di nuovi prodotti per la mobilità, e consideriamo prioritarie le nostre iniziative per l'ambiente", ha spiegato Takahiro Hachigo, presidente di Honda Motor Company. "In F1 abbiamo raggiunto il nostro intento, ottenere dei successi. Arrivare alla neutralità delle emissioni sarà allo stesso modo una enorme sfida", ha sottolineato il dirigente nippponico, aggiungendo: "Le corse sono nel DNA di Honda, che continuerà con passione a cercare di essere numero 1 in tutte le categorie in cui partecipa".


In sostanza Honda ha giustificato la decisione di lasciare la Formula 1 non a causa di problemi economici, ma per concentrarsi nella ricerca e sviluppo di fonti di energia alternative, e soprattutto arrivare a un punto chiamato "carbon free" entro il 2050.

Honda garantirà la fornitura dei motori Honda con la stesso impegno e passione a Red Bull e Alphatauri fino alla fine del 2021.



6 visualizzazioni